Top Sponsor

Caracciolo: “C’è la consapevolezza di non poter più sbagliare”

Caracciolo: “C’è la consapevolezza di non poter più sbagliare”

Caracciolo: “C’è la consapevolezza di non poter più sbagliare”

Rimboccarsi le maniche e ripagare la fiducia di proprietà e sostenitori. Nel corso della conferenza stampa odierna, Antonio Caracciolo analizza il momento difficile attraversato dalla Cremonese invitando i grigiorossi a reagire prontamente. “Nella partita con il Cosenza abbiamo peccato tantissimo soprattutto sotto il punto di vista dell’atteggiamento – osserva il difensore – Ora dobbiamo rimboccarci le maniche e ripagare la fiducia riposta in noi”. Una sconfitta, quella di domenica, coincisa con la prima volta da titolare dal suo ritorno in grigiorosso. “Una sorta di nuovo esordio che non è andato come avrei voluto – ammette Caracciolo – ma al di là della brutta gara di Cosenza, qui ho trovato un gruppo coeso che ci crede e ha una gran voglia di rivalsa. Sembrano frasi fatte in questo momento, ma assicuro che è la verità”. Sempre commentando gli ultimi 90 minuti minuti di campionato, il difensore prosegue: “In questi giorni ne abbiamo parlato all’interno dello spogliatoio e c’è la consapevolezza che fin da ora non possiamo più sbagliare. E’ fondamentale restare uniti e dare il massimo: nostro compito sarà anche quello di riavere i tifosi dalla nostra parte. Personalmente sono tornato in grigiorosso con l’ambizione di riportare in alto la Cremonese anche se adesso è un momento difficile. Dobbiamo guadagnare punti preziosi e ragionare partita per partita”. La prossima sarà con l’Ascoli. “Avversari in crisi? Quello di B è un campionato strano dove puoi vincere e perdere con chiunque. Non dobbiamo pensare all’Ascoli, ma a noi stessi. Siamo stati in grado di battere il Palermo poi avremmo potuto vincere con il Padova, ma il successo non è arrivato. Ora guardiamo avanti, uniti, senza crearci alibi: è un momento troppo imortante per tutti”.