Top Sponsor

Cremo, 1-1 prezioso sul campo della capolista

Cremo, 1-1 prezioso sul campo della capolista

Cremo, 1-1 prezioso sul campo della capolista

Empoli-Cremonese 1-1

Empoli (4-3-1-2): Terracciano; Di Lorenzo, Maietta, Luperto, Pasqual; Traore, Castagnetti, Krunic; Zajc (29’ st Brighi); Donnarumma (29’ st Più), Caputo. All.: Andreazzoli.

Cremonese (4-3-3): Ujkani; Canini, Claiton, Marconi, Renzetti; Arini, Pesce, Croce; Macek (26’ st Cavion), Brighenti (26’ st Scamacca), Perrulli (43’ st Sbrissa). All.: Mandorlini.

Arbitro: Serra di Torino (assistenti: Robilotta di Sala Consilina, Pagliardini di Arezzo. Quarto ufficiale: Di Cairano di Ariano Arpino)

Note- Ammoniti: Di Lorenzo (E), Pasqual (E)

Reti: 25’ st Arini (C), 28’ st (rig.) Donnarumma (E)

La Cremo conquista un pareggio sul campo della capolista e tiene i play out a 3 punti di distanza. Primi minuti con l’Empoli che gestisce palla e con la Cremonese attenta a non scoprirsi. Al 10’ accelerazione di Perrulli che va al cross con il sinistro, Terracciano para. Risponde Caputo, conclusione ribattuta dalla difesa. Al 18’ è Donnarumma ad esplodere il destro, il pallone termina alto. Poco dopo è ancora Caputo a cercare lo specchio della porta senza trovarlo. Al 23’ Zajc libera Caputo in area, tiro centrale parato da Ujkani. Il portiere grigiorosso è protagonista di un intervento efficace anche su Castagnetti (25’). La Cremonese torna a farsi vedere al 35’ con una botta da fuori area di Pesce che finisce a lato. Al 42’ ci pensa Krunic ad impensierire Ujkani.

La ripresa si apre con un destro a giro di Donnarumma, bloccato dal portiere grigiorosso (2’). La partita resta sui binari dell’equilibrio con l’Empoli che esercita un discreto predominio territoriale e la Cremonese che si difende con ordine. Al 18’ Renzetti va al cross, Arini prova il destro ma la palla termina a lato. Grigiorossi in vantaggio al 25’ con Arini che insacca il traversone radente di Renzetti. L’Empoli pareggia subito dopo con un rigore concesso per fallo di Renzetti e trasformato da Donnarumma (28’). Al 41’ è Pasqual a creare problemi ad Ujkani che blocca in due tempi. Un minuto dopo Caputo di testa sfiora il gol della vittoria. La partita non offre altre emozioni e termina con un pareggio prezioso per la squadra di Mandorlini.