Top Sponsor

Cremo, 3-3 in rimonta con la Ternana

Cremo, 3-3 in rimonta con la Ternana

Cremo, 3-3 in rimonta con la Ternana

Cremonese-Ternana Unicusano 3-3
Cremonese (4-3-1-2): Ravaglia; Almici (6’ st Brighenti), Canini, Claiton, Renzetti; Cinelli, Pesce, Cavion; Piccolo (22’ st Perrulli); Paulinho (8’ st Scappini), Mokulu. All.: Tesser.
Ternana (4-3-1-2): Bleve; Valjent, Gasparetto, Signorini, Favalli (17’ st Ferretti); Varone, Paolucci, Defendi; Tremolada; Montalto (18’ pt Carretta), Albadoro (29’ st Marino). All.: Pochesci.
Arbitro: Illuzzi di Molfetta (assistenti: Caliari di Legnano e Scarpa di Reggio Emilia. Quarto ufficiale:Pinzani di Empoli)
Note – Espulso Signorini per doppia ammonizione (38’ st); ammoniti: Varone (T), Pesce (C)
Reti: 9’ pt (rig.) Piccolo (C), 42’ pt Carretta (T), 44’ pt Signorini (T), 47’ pt Albadoro (T), 24’ st Scappini (C), 43’ st Mokulu (C)

Sei reti, emozioni a non finire e un pareggio pirotecnico. Tra Cremonese e Ternana termina 3-3 una gara giocata a viso aperto tra due formazioni che fino all’ultimo hanno cercato di superarsi.
Cremo subito in proiezione offensiva: al 5’ un cross di Almici favorisce lo stacco di Paulinho, il colpo di testa termina a lato di poco. I grigiorossi continuano ad attaccare e passano in vantaggio al 9’ quando Cinelli si procura un calcio di rigore (fallo di Bleve) che Piccolo trasforma spiazzando il portiere.
Reagiscono gli umbri, che con Albadoro ci provano dalla distanza senza però inquadrare la porta e con Defendi impegnano Ravaglia (20’). La Ternana confeziona una ghiotta occasione al 23’, quando Varone da pochi passi manda la palla a sbattere sulla traversa.
Contropiede da manuale al 27’ con Almici che chiama Paulinho al colpo di testa acrobatico, palla alta; subito dopo Mokulu difende palla in area, si libera dell’avversario ma alza troppo la mira.
La Ternana pareggia al 42’ con Tremolada che serve in profondità Carretta, l’attaccante si presenta solo davanti a Ravaglia e insacca. Meno di due minuti dopo Carretta costringe Almici in corner e sugli sviluppi dell’angolo Signorini batte il portiere grigiorosso con un colpo di testa.
Cremonese in bambola, battuta ancora da un’incornata vincente: stavolta è Albadoro ad insaccare alle spalle di Ravaglia nei minuti di recupero.
Nella ripresa la Cremo riordina l’idee e riparte all’attacco contando anche sulle forze fresche inserite da Tesser. Scappini si presenta con una spettacolare rovesciata, parata da Bleve e successivamente riapre la partita con un colpo di testa sul quale il portiere non può nulla.
La Ternana torna a farsi viva con Carretta dopo la mezz’ora: il suo pallonetto sorvola di poco la traversa. Al 38’ gli umbri restano in dieci per l’espulsione di Signorini (doppia ammonizione). La Cremo torna a spingere e sfiora la rete del pari con Brighenti (tiro ravvicinato bloccato da Bleve). Il 3-3 è nell’aria e arriva al termine di un’azione in velocità iniziata da Perrulli, portata avanti da Renzetti è concretizzata da Mokulu. I grigiorossi mancano il colpo del ko nelle fasi di recupero, quando Scappini alza sopra la traversa un assist di Perrulli.