Top Sponsor

Cremo sconfitta a Cosenza

Cremo sconfitta a Cosenza

Cremo sconfitta a Cosenza

Cosenza-Cremonese 2-0 

Cosenza (4-3-3): Perina; Corsi (24’ pt Bittante), Dermaku, Idda (26’ st Capela), Legittimo; Bruccini, Palmiero, Sciaudone; Embalo (46’ pt Garritano), Litteri, Baez. All.: Braglia.

Cremonese (4-3-3): Ravaglia; Mogos, Caracciolo, Terranova, Renzetti; Mbaye, Castagnetti, Soddimo (44’ pt Rondanini); Piccolo (25’ st Carretta), Strizzolo (29’ st Longo), Strefezza. All.: Rastelli.

Arbitro: Baroni di Firenze (Assistenti: Opromolla di Salerno, Capone di Palermo. Quarto ufficiale: De Santis di Lecce).

Note – Espulsi: Terranova (Cr), Baez (Co). Ammoniti: Strizzolo (Cr), Caracciolo (Cr), Sciaudone (Co), Bruccini (Co), Baez (Co). Al 21’ del primo tempo Ravaglia para un rigore a Litteri.

Reti: 10’ st Sciaudone (Co), 42’ st (rig.) Bruccini (Co).

Altra trasferta amara per la Cremonese, sconfitta 2-0 al “San Vito-Gigi Marulla” di Cosenza. I grigiorossi si fanno vedere nelle battute iniziali con Soddimo che al 7’ dal limite chiama alla parata Perina. I padroni di casa, però, si organizzano e iniziano a guadagnare metri. Al 20’ Baez calcia dal limite, la palla carambola sul braccio di Caracciolo e per l’arbitro è rigore: dal dischetto va Litteri, Ravaglia si distende sulla sua sinistra e respinge in angolo.

Nonostante lo scampato pericolo i grigiorossi faticano a cambiare l’inerzia della gara ed è Litteri ad avere una buona occasione poco dopo il 25’ ma il suo colpo di testa sorvola la traversa.

Al 32’ Bruccini a pochi passi da Ravaglia colpisce il palo. Al 39’ Piccolo serve un pallone d’oro a Strizzolo, che a tu per tu con Perina calcia a lato. Dall’occasione sfumata nasce un parapiglia che costa l’espulsione a Terranova per una scorrettezza su Baez, nella circostanza ammonito.

La ripresa si apre con una conclusione di Sciaudone che non centra lo specchio della porta (3’). La pressione del Cosenza si trasforma in gol al 10’ quando Sciaudone va a incornare una punizione dalla sinistra di Baez, portando in vantaggio i padroni di casa. La Cremonese torna ad affacciarsi dalle parti di Perina con un tiro di Castagnetti fuori misura.

Al 19’ Sciaudone, servito da Baez, impegna Ravaglia. Il Cosenza resta in dieci al 32’ quando Baez cade in area e viene sanzionato per simulazione: per lui è la seconda ammonizione. Cremo subito in avanti e Perina salva su Renzetti.

Al 39’ secondo palo del Cosenza con un colpo di testa di Dermaku. Ravaglia si supera su Sciaudone al 42’, ma poi Bruccini insacca il secondo rigore accordato per un altro fallo di mano in area, stavolta di Rondanini. Nel finale il Cosenza sfiora la terza segnatura.