Top Sponsor

“Dossena”, la Cremo si arrende solo ai rigori

“Dossena”, la Cremo si arrende solo ai rigori

“Dossena”, la Cremo si arrende solo ai rigori

43° Trofeo Dossena

CREMONESE – SPAL 4-6 d.c.r. (1-1)

Reti: 7′ pt Rovido (C), 46′ st Mazzoni (S)

Sequenza Rigori
Spina (S) GOL – Spini (C) GOL
Milani (S) GOL – Poledri (C) GOL
Ellertsson (S) GOL – Perotta (C) PARATO
Cuellar (S) GOL – Cella (C) GOL
Farcas (S) GOL

CREMONESE: Fiore, Cerri (14′ st Palla), Besozzi (3′ sts Perotta), Poledri, Missaglia, Cella, Girelli, Sow (36′ st Hoxha), Pedroni, Bingo (4′ st Spini), Rovido (39′ st Crivella).  A disposizione: De Bono, Kadjo. All. Lucchini

SPAL: Meneghetti, Milani, Farcas, Rizzo Pinna (33′ st Mazzoni), Cannistrà (18′ st Minaj), Alessio (8′ st Iskra Jacub), Cuellar, Sare, Babbi (18′ st Ellertsson), Spina, Martina (8′ st Varela Lopes). A disposizione: Maksymowicz, Valesani. All. Cottafava

Arbitro: Pasculli di Como (Galigani di Sondrio – Lo Calio di Seregno)

Il Trofeo Dossena se lo aggiudica la Spal ai calci di rigore e la Cremonese deve accomodarsi sul secondo gradino del podio. I grigiorossi passano in vantaggio al 7′ del primo tempo con un gol di Rovido e gestiscono la gara in maniera ordinata. I biancazzurri però non cedono il passo e a tempo scaduto guadagnano una punizione dal limite, che Mazzoni incorna in rete e sancisce l’1-1 al termine del secondo tempo. Il risultato non si sblocca nei supplementari e la lotteria dei rigori consegna il primo posto ai ferraresi, complice l’errore di Perotta dal dischetto e la parata dell’estremo difensore della Spal.

Ai grigiorossi tre dei premi individuali in palio:
– Miglior Giocatore del Torneo: Manuel POLEDRI (Cremonese)
– Capocannoniere del Torneo: Davide ROVIDO (Cremonese)
– Giocatore meno giovane della Finalissima: Alessandro BESOZZI (Cremonese)