Top Sponsor

Presentato Greco: “Ogni anno si riparte da zero, non penso al mio passato ma solo alla Cremo”

Presentato Greco: “Ogni anno si riparte da zero, non penso al mio passato ma solo alla Cremo”

Presentato Greco: “Ogni anno si riparte da zero, non penso al mio passato ma solo alla Cremo”

Un centrocampista con il “fuoco dentro”. Il direttore sportivo Leandro Rinaudo l’ha definito così, presentandolo alla stampa. Leandro Greco, 32 anni tra una decina di giorni, è uno dei nuovi arrivi in casa grigiorossa. Elemento versatile – può ricoprire diversi ruoli nella zona nevralgica del campo –, una carriera di primo piano tra Serie A e Champions League, Greco ha esordito nel suo intervento elogiando il progetto Cremonese. “E’ stato facile scegliere Cremona – ha detto – Qui ho trovato strutture, la voglia di costruire qualcosa di importante e serietà. Ma innanzi tutto vorrei ringraziare il diesse del Foggia Nember che nella passata stagione mi ha dato la possibilità di rimettermi in gioco”. La sua nuova esperienza riparte da un altro direttore sportivo che conosce molto bene, Rinaudo, e da un tecnico che già l’ha allenato in passato, Mandorlini.
“A Leo mi lega un rapporto forte, siamo stati compagni di squadra – ha proseguito Greco – Il mister, invece, l’ho già avuto in passato e so cosa può dare ad una piazza come Cremona. Sicuramente la loro presenza mi ha aiutato nel momento della scelta, quindi eccomi qui. Ogni anno si riparte da zero: non guardo a ciò che ho fatto in passato, penso solo alla Cremonese e spero di contribuire a realizzare qualcosa di importante”.
“Conoscete Greco come giocatore, sapete del suo spessore tecnico e caratteriale – ha osservato Rinaudo – Lo conosco bene e posso garantirvi che ha il fuoco dentro. Ci darà una grande mano, non solo in campo”.