Top Sponsor

Bisoli: “E’ un derby e i derby vanno vinti”

Bisoli: “E’ un derby e i derby vanno vinti”

Bisoli: “E’ un derby e i derby vanno vinti”

Alla vigilia di Cremonese-Brescia, Pierpaolo Bisoli ha risposto alle domande dei giornalisti poco prima dell’allenamento in programma nel pomeriggio odierno. Il tecnico dei grigiorossi ha confermato che Alfonso e Bianchetti salteranno il derby lombardo e ha sottolineato come le prestazioni offerte sinora dalla squadra lo rassicurino anche se la vittoria manca ancora.

Alfonso e Bianchetti salteranno ancora la gara?

“Con il Brescia non saranno ancora disponibili Alfonso e Bianchetti. I loro tempi di recupero non li possiamo conoscere con esattezza a causa dei traumi che hanno subito: dobbiamo attendere che smaltiscano confidando che lo facciamo velocemente; spero di avere a disposizione Alfonso in vista dell’impegno di Coppa Italia con il Cagliari, così come Fornasier. Auspico invece che domani ci possa dare una mano a Pinato che a Lecce c’era ma di fatto non ho potuto schierarlo”.

Gaetano sta prendendo confidenza con un ruolo che lo rende più protagonista?

“Gaetano è ancora molto giovane: abbiamo puntato su di lui, perché sappiamo che può essere uno dei protagonisti della stagione. Il suo potenziale è enorme e nel ruolo di trequartista può dare il meglio di sé: a Lecce ha disputato un’ottima partita e può diventare ancora più determinante di quanto già non lo sia. Diamogli però il tempo di crescere e trovare continuità”

In cinque precedenti ufficiali non ha mai battuto suo figlio Dimitri. Sarà la volta buona?

“Le statistiche sono fatte per essere smentite. Speriamo che possa essere la volta buona. Il Brescia ha mantenuto parecchi giocatori della passata stagione e non nasconde l’ambizione di ritrovare subito la Serie A. Ma come detto prima della partita di Lecce, anche noi abbiamo qualità non indifferenti: rispettiamo tutti però scendiamo in campo sempre per cercare il massimo del risultato. Penso che la Cremonese meriti di raggiungere la prima vittoria”.

Primo derby lombardo e il Brescia, vittorioso dopo il cambio di allenatore, è reduce dalla sconfitta con il Chievo: che partita si aspetta?

“Mi aspetto una partita come quella di Lecce: tosta. Loro hanno perso con il Chievo al termine di una gara dove avrebbero meritato senz’altro di più. Quello con il Brescia è un derby e i derby vanno vinti: noi ci proveremo per dare soddisfazioni e sollievo ai nostri sostenitori”

Nella scorsa stagione ha concesso continuità a Ciofani e la scelta ha fruttato. Sta facendo lo stesso con Ceravolo?

“In realtà lo sto facendo con tutti miei giocatori, Ceravolo compreso. E’ la mia filosofia. Lui sta facendo esattamente quanto gli chiedo. Vero, agli attaccanti manca ancora il gol ma evitiamo loro la psicosi: i gol arriveranno, sono tranquillo. Ho già detto che non guardo e non giudico il loro lavoro in base ai gol, ma alle prestazioni che offrono. Ceravolo arriva da tre partite consecutive, può essere che con il Brescia almeno inizialmente rifiaterà”

Si aspettava questo bottino di punti dopo quattro giornate?
“Oggettivamente 3 punti possono sembrare pochi, ma la crescita della squadra dalla prima giornata ad oggi è evidente e mi rassicura. I punti raccolti sono anche frutto di episodi: se a Pisa, ad esempio, la lettura di un episodio ci ha favorito, a Lecce siamo stati penalizzati da un gol realizzato in fuorigioco. Fa parte del calcio. La classifica la guarderemo più avanti”.

Una vittoria domani, in una partita così importante sbloccherebbe in via definitiva la Cremo?

“Tutti auspichiamo una vittoria con il Brescia, ma la Cremonese ha già svoltato da tempo: siamo sulla strada giusta. La vittoria non deve diventare un’ossessione: trovarla ci darebbe ancora più morale e armonia, ma io al momento guardo alle prestazioni e sono soddisfatto.

Una curiosità: è l’ultima sfida con suo Dimitri prima che suo figlio lo renderà nonno?

“Sì, dovrebbe essere così visto che lui diventerà papà nel prossimo febbraio”:

La moglie per chi tiferà?

“Per la Cremonese, perché sa che una sconfitta mi renderebbe intrattabile per diversi giorni”.