Top Sponsor

Conferenza stampa | Alvini al termine di Cremonese-Milan

Conferenza stampa | Alvini al termine di Cremonese-Milan

Conferenza stampa | Alvini al termine di Cremonese-Milan

È un Massimiliano Alvini soddisfatto quello che si presenta davanti ai microfoni nel fine partita.

“La squadra – sottolinea l’allenatore della Cremonese – ci ha messo voglia, passione, idee, ha cercato di rendere difficile la vita al Milan con intensità. Anche a Salerno abbiamo giocato con grande intensità riprendendo una partita in salita su campo difficile. I ragazzi sono da elogiare per la lettura delle situazioni e nel saper sporcare la partita costringendo il Milan a palleggiare più lentamente. Poi sì, Carnesecchi è stato strepitoso ma tutta la squadra ha giocato una buona partita”.

Ad un certo punto le è passato per la mente il pensiero della vittoria?

“Ultimamente stiamo più bassi soprattutto quando c’è molta qualità nelle altre e concedere campo ci fa rischiare di prendere giocate; è per questo che abbiamo abbassato la linea del pressing, più alti il Milan ci avrebbe azzannati. Da questo punto di vista, ripeto, la lettura dei ragazzi è stata straordinaria. L’idea di vincerla mi è passata per la testa,sì: ero indeciso se inserire Tsadjout o Zanimacchia ma se poi l’avessimo persa sarei stato un pazzo”.

Grande prova di Carnesecchi ma anche a qualche carenza in avanti…

“Oggi portiamo a casa un punto importante: è una Cremo viva però è logico che abbiamo bisogno di qualche gol e della vittoria; chi è sceso in campo stasera ha fatto una grande partita, ma recuperando anche i giocatori ora indisponibili potremo arrivare alla vittoria. Sì, siamo fortunati ad avere Carnesecchi: lui è rientrato da un infortunio e deve lavorare molto ma è sul pezzo e diventerà un grande portiere”.

Che peso ha questo pareggio?

“Iniziamo con il dire che venerdì ci attende una partita difficile, rigiochiamo subito e per noi è una partita importante: il punto di oggi ci dá la consapevolezza di essere dentro al campionato, un punto da valorizzare con un altro risultato positivo”.

Manca la vittoria ma nelle ultime 10 giornate la Cremo ha trovato solidità…

“Vero, nelle ultime 10 gare abbiamo fatto 7 pareggi, perdendo solo con Lazio, Napoli e qui con la Samp. La sosta? È un’anomalia per tutte e ce la prendiamo consapevoli che andrà sfruttata a favore. Ma prima pensiamo alla partita di venerdì”.

La Cremo di oggi è migliorata per quanto riguarda la tenuta mentale?

“L’atteggiamento l’abbiamo sempre avuto, c’era però bisogno di un percorso di adattamento e i risultati ora stanno arrivando”.