Top Sponsor

Cremo, 3-3 in rimonta con il Perugia

Cremo, 3-3 in rimonta con il Perugia

Cremo, 3-3 in rimonta con il Perugia

Cremonese-Perugia 3-3
Cremonese (4-3-1-2): Ujkani; Almici, Claiton, Marconi, Renzetti; Arini, Pesce (25’ st Brighenti), Cavion; Piccolo (17’ st Castrovilli), Scappini(4’ st Mokulu), Paulinho. All.: Tesser.
Perugia (4-3-1-2): Nocchi; Zanon, Dossena, Belmonte, Pajac; Brighi (25’ st Emmanuello), Bianco, Bandinelli; Han (34’ st Mustacchio), Cerri (15’ st Buonaiuto), Di Carmine. All.: Breda.
All.: Breda.
Arbitro: Di Martino di Teramo (assistenti: Bresmes di Bergamo e Grossi di Frosinone. Quarto ufficiale: Gariglio di Pinerolo)
Note – Ammoniti: Brighi (P), Cerri (P), Cavion (C), Bandinelli (P), Claiton (C), Zanon (P)
Reti: 22’ pt Dossena (P), 31’ (pt) aut. Zanon (C), 3’ e 36’ st Di Carmine (P), 31’ pt, 27’ e 41’ (rig.) st Paulinho (C)

Seconda uscita con una umbra allo Zini e altro 3-3 in rimonta. La Cremonese pareggia con il Perugia e porta a sette la sequenza di risultati utili consecutivi.
Il primo tentativo dell’incontro porta la firma di Bianco con un tiro dalla distanza che sorvola la traversa (12’). Gli umbri continuano ad avanzare e passano in vantaggio al 22’ con Dossena che di testa insacca sugli sviluppi di un calcio d’angolo. È un’autorete di Zanon a riportare in equilibrio l’incontro. Il difensore nel tentativo di anticipare Paulinho supera il proprio portiere con un colpo di testa (31’).
Al 3’ del secondo tempo la Cremonese spreca un calcio d’angolo e sulla ripartenza gli ospiti vanno in gol con Di Carmine. La Cremo si scuote, Cavion ha un buon pallone in area ma il suo tiro è ribattuto da Zanon (11’).
Il 2-2 arriva con un’altra magia di Paulinho che stoppa di petto e in girata acrobatica infila il palo lontano (27’). Ancora un contropiede fatale ai grigiorossi con Di Carmine che batte Ujkani da sotto misura (36’) riporta avanti il Perugia. La gioia degli umbri si raffredda per un fallo di mano in area di Mustacchio che porta al rigore trasformato da Paulinho (41).
Gli ultimi assalti della Cremonese sono firmati da Cavion e Castrovilli ma le loro conclusioni non trovano lo specchio della porta.