Top Sponsor

Cremo, salvezza matematica

Cremo, salvezza matematica

Cremo, salvezza matematica


Juve Stabia-Cremonese 1-2

Juve Stabia (4-2-3-1): Provedel; Fazio (45’ st Melara), Troest, Allievi, Ricci; Calò, Addae (29’ st Cissè); Di Mariano (37’ st Rossi), Mallamo, Canotto (37’ st Bifulco); Forte. All.: Caserta.

Cremonese (4-3-3): Ravaglia; Bianchetti, Ravanelli, Claiton, Crescenzi; Valzania, Castagnetti (1’ st Gustafson), Arini; Zortea (44’ st Gaetano), Ciofani, Palombi (15’ st Mogos). All.: Bisoli.

Arbitro: Abbattista di Molfetta (assistenti: Scatragli di Arezzo, Rossi di Rovigo. Quarto ufficiale: Marchetti di Ostia Lido).

Note – Espulsi dalla panchina il dirigente della Juve Stabia Zurlo e il vice allenatore della Cremonese Groppi. Ammoniti: Ciofani (C), Castagnetti (C), Claiton (C), Zortea (C), Addae (J)

Reti: 10’ pt e  40’ st Ciofani (C), 49’ st Rossi (J)

Con una doppietta di Ciofani la Cremonese espugna il Menti di Castellammare e si guadagna il diritto a disputare la quarta stagione in Serie B. Vittoria meritata quella dei grigiorossi che passano in vantaggio in apertura e chiudono i conti ad una manciata di minuti dal termine.

Battute iniziali con la Juve Stabia che preme sull’acceleratore e collezione un paio d’angolo in sequenza e la Cremo che prova partendo da lontano con Valzania che al 7’ non riesce a chiudere un passaggio filtrante verso Valzania. Al 10’ grigiorossi in vantaggio con Ciofani che infila di testa un angolo di Castagetti. La Juve Stabia si butta all’attacco e in intorno alla mezz’ora trova 3 angoli in sequenza con Claiton (che anticipa Mallamo) e Ciofani a sbrogliare situazioni complicate davanti a Ravaglia. Al 36’ numero di Di Mariano dal limite, palla fuori di poco. Al 40’ Valzania in contropiede non riesce a servire Zortea e una manciata di secondi dopo è ancora Zortea a proporsi andando alla conclusione di sinistro: Provedel blocca sicuro. Al 45’ la Juve Stabia protesta per un gol annullato ad Addae per fuorigioco. 

La ripresa si apre con Claiton che di destra tira troppo debolmente all’indirizzo di Provedel che b.occa (4’). Al 7’ controllo e tiro di Crescenzi dal limite, nessun problema per il portiere campano che si distende e blocca. Al 22’ incursione nell’area grigiorossa di Addae, Ravaglia blocca sul primo palo. Al 24’ angolo di Valzania, Ravanelli stacca di testa ma non inquadra la porta. Al 35’ Di Mariano si trova un buon pallone tra i piedi in area ma alza sopra la traversa. Raddoppiano i grigiorossi al 40’ quando sugli sviluppi di un angolo Arini va al tiro, Ciofani intercetta palla e solo in area infila Provedel. Al 43’ Ravaglia è bravo a distendersi e deviare il tiro di Rossi. Al 47’ filtrante di Gustafson per Mogos che scarica di potenza verso la porta, Provedel blocca. A tempo scaduto Rossi accorcia le distanze di testa ma la partita termina qui e i grigiorossi possono festeggiare.