Top Sponsor

Cremo, sconfitta senza conseguenze a Cesena

Cremo, sconfitta senza conseguenze a Cesena

Cremo, sconfitta senza conseguenze a Cesena

Cesena-Cremonese 1-0

Cesena (4-3-3): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone; Fedele, Schiavone, Laribi; Kupisz (30’ stVita), Jallow (5’ st acacia), Dalmonte (1’ st Di Noia). All.: Castori.

Cremonese (4-3-3): Ravaglia; Cinelli, Claiton, Garcia Tena, Renzetti; Arini, Sbrissa (32’ st Macek), Croce; Piccolo (38’ st Scappini), Scamacca (15’ st Brighenti), Perrulli. All.: Mandorlini.

Arbitro: Giua di Olbia (assistenti: Pagnotta di Nocera Inferiore, Cipressa di Lecce. Quarto ufficiale: Ricci di Firenze)

Note – Ammoniti: Schiavone (Ce)

Reti: 23’ st (aut.) Renzetti (Ce)

La Cremonese chiude la stagione con una sconfitta indolore a Cesena. Dopo il rotondo 5-1 inflitto al Venezia la scorsa settimana valso la matematica salvezza, i grigiorossi giocano una partita ordinata, ma escono senza punti dal Manuzzi che festeggia la permanenza in B dei padroni di casa.

Il Cesena spinge e al 7’ colpisce il palo con Fedele. La Cremonese controlla il gioco e al 17’ prova a farsi minacciosa con una verticalizzazione di Arini sulla quale Scamacca non può arrivarci. Al 33’ provvidenziale intervento di Garcia Tena che prolunga fuori area il cross di Dalmonte. Poco prima dello scadere del tempo ci prova Jallow con un destro a giro che termina fuori dallo specchio.

La ripresa si apre con una conclusione dal limite di Scamacca bloccata da Fulignati (8’). Al 12’ uscita perfetta di Ravaglia che va a togliere palla dai piedi del lanciatissimo Kupisz. Sette minuti piùtardi è Laribi a cercare il palo lontano della porta grigiorossa senza trovare lo specchio. I romagnoli passano in vantaggio al 23’ quando Ravaglia si supera nel respingere la conclusione di Kupisz ma sulla ribattuta Renzetti, sfortunatissimo, infila la propria porta. Al 44’ Vita va in slalom, Claiton libera l’area di rigore. La Cremo chiude in avanti ma Fulignati toglie palla dalla testa di Brighenti e la gara termina con la vittoria dei padroni di casa. I grigiorossi festeggiano comunque per aver raggiunto con una giornata d’anticipo l’obiettivo stagionale.