Top Sponsor

Giammarioli: “Il nostro è stato un mercato mirato e lineare”

Giammarioli: “Il nostro è stato un mercato mirato e lineare”

Giammarioli: “Il nostro è stato un mercato mirato e lineare”

Gli arrivi di Giovanni Sbrissa e Gianluca Scamacca e la cessione di Francesco Stanco alla Sambenedettese hanno chiuso il mercato di gennaio della Cremonese. I nomi di Sbrissa e Scamacca si aggiungono a quelli di Juanito Gomez e Davide Cinaglia, in grigiorosso ormai da qualche settimana. Nel corso della conferenza stampa di stamattina, giovedì 1 febbraio, il direttore sportivo Stefano Giammarioli ha definito le operazioni condotte in porto: “mirate e lineari”. “Il mercato – ha precisato Giammarioli – è stato condiviso tra proprietà, società, allenatore e staff. Con gli ultimi innesti abbiamo ottenuto l’abbassamento dell’età media. In rosa ora abbiamo 8-9 giovani di prospettiva che potremo valutare da vicino anche in vista di quanto avverrà il prossimo anno”. Per quanto riguarda gli obiettivi, Giammarioli ha mantenuto la barra al centro: “Non cambiano – ha detto il direttore sportivo – Sono gli stessi d’inizio stagione: profilo basso, salvezza da conquistare il prima possibile e poi vedremo che accadrà. Siamo in una posizione di classifica ottima e lo siamo nonostante elementi di grande esperienza come Paulinho, Croce o lo stesso Gomez, chi per problemi fisici chi perché ha avuto bisogno di tempo per ritrovare la condizione, finora hanno potuto essere a disposizione solo parzialmente. Complessivamente è stato un mercato basato soprattutto su scambi e integrazioni della rosa, tolte le 2-3 squadre che hanno investito su nomi importanti. Noi abbiamo scelto di puntare su un elemento di qualità come Juanito Gomez e su giovani di valore senza spendere un euro per i loro cartellini. La Cremonese oggi è tra le società più serie d’Italia, è dotata di infrastrutture all’avanguardia per gli allenamenti e di uno stadio completamente rinnovato: in una parola, è una garanzia”.