Top Sponsor

La conferenza stampa di Piccolo

La conferenza stampa di Piccolo

La conferenza stampa di Piccolo

Archiviata la sosta dovuta agli impegni delle nazionali, la Cremonese guarda al prossimo turno di campionato con l’Hellas Verona. “Siamo entrati nel momento decisivo della stagione – spiega Antonio Piccolo – Un momento particolare, dove non dovremo fare programmi ma pensare a dare il meglio di noi stessi di partita in partita. Sarà un mese e mezzo da affrontare senza tregua”. Proprio con gli scaligeri Piccolo rientrò dopo lo stop dovuto al guaio fisico che l’ha tenuto lontano dal campo per parecchio tempo. “E’ passato un intero girone – osserva l’attaccante grigiorosso – e ora come allora ci attende una squadra forte che ha obiettivi diversi dai nostri, ma questo non significa che la partita sia già scritta”. Piccolo, che recentemente ha raggiunto un accordo per il prolungamento biennale del contratto, aggiunge: “La fiducia riposta in me dalla società mi fa piacere e mi responsabilizza, ma al di là di quello noi abbiamo l’obbligo di scendere sempre in campo dando il massimo. C’è un obiettivo da raggiungere e conosciamo il percorso che dovremo seguire per ottenerlo. C’è stato un momento generale di appannamento ma all’interno del gruppo non ci sono mai state problematiche particolari da affrontare. Ciò che è cambiato per un obiettivo diverso dalle aspettative e che lo facciamo togliendo le negatività che ci portiamo dietro. Ora sarà la testa a trascinare le gambe, non viceversa”. Testa chiamata a sbloccare la situazione anche in zona gol. “La difficoltà principale che incontriamo – dice Piccolo – è sotto porta, ma è una difficoltà che stiamo colmando con il contributo di tutti. In realtà sono state davvero pochissime le partite dove la squadra non ha creato situazioni di pericolo agli avversari e questo è un fattore importante. Stiamo lavorando per essere più incisivi in fase di finalizzazione. Il ritorno di Castrovilli? Gaetano ci darà sicuramente una mano: più giocatori bravi ci sono nel gruppo meglio è per tutti”.