Top Sponsor

La conferenza stampa di Rastelli

La conferenza stampa di Rastelli

La conferenza stampa di Rastelli

Una partita insidiosa. Massimo Rastelli inquadra così la sfida che attende la Cremonese, domani alle 19, con il fanalino di coda Trapani ancorato a quota 0 punti in classifica. “Gare così, dove sulla carta hai tutto da perdere e poco da guadagnare – spiega il tecnico dei grigiorossi – vanno preparate bene sotto il profilo mentale. A Trapani ci attende una partita insidiosa, affronteremo una squadra viva che ha raccolto poco rispetto alle prestazioni offerte: con la Salernitana, ad esempio, meritava di vincere ma è stata punita dagli episodi. Troveremo un ambiente carico anche perché ritiene di aver subito delle ingiustizie e avversari che cercheranno il riscatto. Dal nostro punto di vista sarà importante mostrare ulteriori miglioramenti”. Il tecnico apre anche a qualche avvicendamento rispetto all’undici iniziale: “Qualcuno – anticipa – rifiaterà. L’alternanza ci garantirà forze fresche sia domani sia nel prossimo impegno di lunedì”. Sull’inizio di stagione che non ha lesinato le sorprese, Rastelli osserva: “La Serie B ci ha abituati ad avvii di stagione del genere, con le neopromosse che partono forte anche perché hanno sopportato carichi di lavori diversi che le rendono brillanti. Inoltre questo è un campionato livellato verso l’alto dove ogni partita è da tripla. Credo che l’equilibrio sarà il leitmotiv della stagione. Ogni gara è una salita che va sempre giocata al meglio, cancellando dalla mente quanto fatto prima”. L’allenatore auspica di rivedere la Cremonese determinata ammirata sabato scorso. “Ripartiamo dalle cose positive e dall’atteggiamento visto con il Crotone – commenta -: è quello che ti permette poi di fare la prestazione, di prendere fiducia e di conseguenza raggiungere il risultato”. Una chiave di lettura valida anche per gli attaccanti. “Il gol – conclude Rastelli – è il loro pane. Spesso segnare innesca in loro un circolo virtuso. Trovare la via della rete è stato importante ed ha premiato una prestazione sontuosa: loro e dell’intera squadra”.