Top Sponsor

La conferenza stampa di Rastelli

La conferenza stampa di Rastelli

La conferenza stampa di Rastelli

Alla vigilia dell’esordio in campionato di Venezia, Massimo Rastelli ha analizzato il conferenza stampa la situazione in casa Cremonese e i tratti salienti che dovrebbero contraddistinguere la stagione.

“Domani – ha detto – per noi inizia la vera stagione: arriviamo da due vittorie in Coppa Italia ma sappiamo che quando i punti iniziano a pesare è tutta un’altra faccenda. Tutte le squadre stanno cercando di arrivare a questo appuntamento nel modo ottimale ed è normale non essere al 100 per cento. A Venezia affronteremo una squadra rinnovata, molto giovane che dopo essersi ritrovata nuovamente in B dopo la retrocessione della passata stagione avrà grande entusiasmo. Nuovo e giovane è anche l’allenatore, nonostante questo i veneti hanno già una precisa d’identità di gioco: dovremo avere grande rispetto, ma questo vale per qualsiasi avversaria che incontreremo sul nostro cammino”.
C’è attesa anche per vedere all’opera la Cremonese versione 2019/20. “Siamo consapevoli che nei nostri confronti ci sono grandi aspettative – ha ammesso l’allenatore -, ma quello che conta è il risultato del campo: vogliamo partire con il piede giusto, facendo una prestazione all’altezza delle nostre qualità”. Passando in rassegna lo stato di salute della rosa, il tecnico ha osservato: “Caracciolo l’abbiamo gestito durante la settimana ed è tra i convocati, ma con l’infortunio di Terranova e con Bianchetti che ha bisogno di lavorare ancora soprattutto con la palla abbiamo provato alcune alternative. Deciderò dopo la rifinitura di domani, anche se nella mia testa non ci sono particolari dubbi sulle scelte di formazione da adottare. Anche Piccolo è stato gestito in questo pre campionato, ora è tornato in gruppo e a Venezia ci sarà”. Alla domanda sulla buona impressione destata da Castagnetti nelle prime uscite e sulla condizione attuale di Ciofani, Rastelli ha replicato: “Da Castagnetti ci aspettiamo molto, ha voglia di rivalsa: mi sta piacendo molto l’interpretazione che sta dando alle prestazioni: è molto presente nelle due fasi e il fatto che sia stato uno dei cannonieri del precampionato la dice lunga anche sul modo in cui si propone. Sta acquisendo sempre maggior fiducia. Ciofani per due settimane non ha disputato partite, è normale che giocatori della sua stazza hanno bisogno di più tempo per affinare la condizione, però non possiamo aspettare più di tanto quindi lo butteremo subito nella mischia”.

Il commento si sposta poi sulle candidate al salto di categoria: “Ci sono 3 squadre sopra tutte: Benevento, Frosinone ed Empoli sulla carta sono corazzate allo stato puro. Poi, sulla carta, abbiamo moltissime squadre che si sono rinforzate come Perugia, Ascoli, Salernitana, Spezia, Crotone che non troverà in partenza le difficoltà dello scorso anno. Ovviamente ci siamo anche noi e poi c’è da aspettarsi sempre una sorpresa. Si sa che in Serie B può anche non vincere la squadra con maggior qualità, ma può riuscirci chi ha un gruppo forte e una solida tenuta alla distanza; quindi aspettiamoci sempre partite tirate con risultati da tripla”.