Top Sponsor

La conferenza stampa di Simone Palombi

La conferenza stampa di Simone Palombi

La conferenza stampa di Simone Palombi

“Oggi presentiamo il primo acquisto importante della Cremonese”. Il direttore sportivo Nereo Bonato ha introdotto così Simone Palombi, l’attaccante arrivato a titolo temporaneo dalla Lazio con diritto di riscatto e controriscatto. “Palombi – ha proseguito il direttore sportivo – arriva a Cremona nel momento giusto: questo può essere l’anno della sua consacrazione. Quando si è trattato di scegliere, non ha avuto indugi: nonostante non gli mancassero altre richieste ha creduto fin da subito nel progetto Cremonese”.
“Innanzitutto – ha esordito l’attaccante originario di Tivoli – vorrei ringraziare tutti per la stima che ho percepito nei miei confronti già dal mio arrivo. Per quanto riguarda il mio percorso penso che ciascuno ne abbia uno ben delineato vuoi dalla fortuna, vuoi dalle capacità: adesso, come ha detto il direttore, per me giunge l’ora della consacrazione, quindi darò il mille per mille per offrire il mio contributo alla Cremonese, sperando che l’annata ci riservi soddisfazioni”. Passando in rassegna le caratteristiche, Palombi ha spiegato: “Nel campionato Primavera giocavo prevalentemente come esterno d’attacco, ora mi trovo bene nel ruolo di seconda punta: mi piace svariare su tutto il fronte d’attacco, andare negli spazi in velocità. Per il resto sarà il campo a parlare, sono consapevole che dovrò migliorare ancora molto”.
Simone è reduce dalla stagione trionfale vissuta con il Lecce. “E’ stata l’annata del mio rilancio – ha spiegato – Arrivavo dall’esperienza difficile di Salerno ed ero determinatissimo nel volermi rilanciare. Abbiamo disputato un campionato straordinario, culminato in una vittoria inaspettata. Ma adesso per me inizia un altro capitolo. Qual è il segreto per arrivare alla vittoria? La forza del gruppo e il lavoro quotidiano. A Cremona c’è tutto per far bene: serietà, professionalità, strutture. Credo sia la piazza ideale dove poter far bene. Far parte di questa società gloriosa per me è un onore. Così come devo dire che questo Centro Sportivo mi ha lasciato senza parole, davvero bellissimo”.