Top Sponsor

Mandorlini: “Chi scenderà in campo darà il massimo per sé e per gli assenti”

Mandorlini: “Chi scenderà in campo darà il massimo per sé e per gli assenti”

Mandorlini: “Chi scenderà in campo darà il massimo per sé e per gli assenti”

“Abbiamo lavorato bene per tre settimane ed ero contento per il recupero fisico degli infortunati. Poi ha iniziato ad accusare un problema Terranova, quindi Emmers, Paulo e Perrulli. Non partirà nemmeno Piccolo, a causa di un affaticamento muscolare”. Andrea Mandorlini in conferenza stampa spiega così la situazione che è venuta a crearsi sul fronte infortunati negli ultimi giorni e la scelta condivisa con staff tecnico e società di rinunciare a loro in vista della gara del “Vigorito”. “Restano a Cremona a lavorare – continua l’allenatore dei grigiorossi – perché ci attendono 3 gare in soli sette giorni e abbiamo l’obbligo di usare attenzione e cautela. Dispiace, ma è così: l’imponderabile esiste”.
Mandorlini poi passa all’analisi del prossimo impegno, con la Cremonese che torna in campo dopo la lunga sosta forzata: “In attacco – spiega – abbiamo a disposizione 5 giocatori per tre ruoli, con noi ci sarà Spaviero, e in generale siamo comunque pronti ad andare a giocarcela su un campo difficile contro una squadra che è data da tutti come la favorita. Il Benevento è partito fortissimo, poi ha attraversato un momento un po’ così ma il suo valore non è in discussione. Noi abbiamo le nostre qualità e abbiamo un discreto equilibrio di squadra: caratteristiche che spero di vedere anche domani. Non abbiamo tempo per piangerci addosso e so perfettamente che chi giocherà darà il massimo per se stesso e per chi non potrà esserci”. Alla domanda su che genere di partita il tecnico ipotizzi, Mandorlini risponde: “Difficile dirlo, so solo che abbiamo tanta voglia di giocare e che ci attende una partita dura”.
Chiusura dedicata alla situazione legata all’incognita format del campionato. “Sinceramente – chiosa l’allenatore – non mi faccio coinvolgere da quanto proviene da fuori, non vivo in una campana di vetro ma sono concentrato solo sulla partita. E come me anche la squadra”.