Top Sponsor

Moreo risponde a Cavion, Cremo rimontata a Venezia

Moreo risponde a Cavion, Cremo rimontata a Venezia

Moreo risponde a Cavion, Cremo rimontata a Venezia

Venezia-Cremonese 1-1
Venezia (3-5-2): Audero; Andelkovic, Bruscagin, Cernuto; Zampano (19’ st Geijo), Falzerano, Bentivoglio, Pinato, Garofalo; Moreo (44’ st Suciu), Zigoni (31’ st Fabiano). All.: Inzaghi.
Cremonese (4-3-1-2): Ujkani; Almici, Canini, Claiton (39’ pt Marconi), Renzetti; Croce, Arini, Cavion; Castrovilli (24’ st Macek); Paulinho, Scappini (11’ st Brighenti). All.: Tesser.
Arbitro: La Penna di Roma (assistenti: Intagliata di Siracusa e Sechi di Sassari. Quarto ufficiale: Fourneau di Roma).
Note – Espulso: Falzerano (V), Ammoniti: Croce (C), Moreo (V), Fabiano (V), Arini (C), Macek (C)
Reti: 16’ st Cavion (C), 27’ st Moreo (V)

Prova di personalità della Cremonese che torna da Venezia con un punto e la consapevolezza di aver messo in difficoltà la squadra di Inzaghi per lunghi tratti. Nella ripresa le reti di Cavion e Moreo e, nel finale, l’espulsione di Falzerano e il palo di Paulinho.
Al 2’ azione in velocità del Venezia: la girata di Moreo è respinta in corner. Cremo subito in partita con due conclusioni di Cavion: la prima fuori di poco, la seconda bloccata da Audero. Al 17’ Castrovilli smarca Scappini in area, il sinistro dell’attaccante è respinto dal portiere lagunare.
Al 36’ Zigoni arriva in ritardo sul tiro cross radente di Falzerano. Allo scadere del tempo provvidenziale Ujkani sul tiro al volo di Pinato.
La ripresa si apre con un’incursione di Scappini fermata da Audero in uscita (8’). Prima del quarto d’ora ripartenza di Cavion con destro fuori di poco. Al 16’ Castrovilli mette in movimento Brighenti, sul cross respinta corta della difesa che favorisce il destro vincente di Cavion. Replica subito il Venezia, ma Zigoni alza sopra la traversa un buon pallone. Il Venezia pareggia al 27’ con Moreo che riprende una palla vagante al limite dell’area e batte Ujkani. La Cremo torna a farsi vedere dalle parti di Audero con Brighenti che si allunga troppo la palla (38’). Al 40’ Renzetti serve a Paulinho un pallone invitante, il tiro del brasiliano colpisce il palo. La partita del Penzo termina così in parità.